Con Fernando Pellerano

Si può tradire l’amore per il calcio: è un classico, quasi banale.
Ma capita anche di tradire il calcio per amore. E’ quanto succede in “Partita vera”, dove un inedito e intimistico Fernando Pellerano (Nando) narra di un “pallone rosa” che scansa quello classico, rotondo e a quadri bianchi e neri. (Photo by Serena Viola)

NandoFernando Pellerano
Nasce a Siena quando viene ucciso J.F.Kennedy e si trasferisce a Bologna quando viene ucciso Francesco Lorusso (allegria eh). Italia Germania 4-3 è la seconda partita che vede in vita sua (ovvio che poi…). Elementari, Medie, Liceo, Università e pure servizio militare (365 su 365): in scioltezza. Nel tempo libero decide di fare il giornalista, giocando in tutte le testate cittadine, e in radio. Frequenta (ancora) campetti di calcio, ma ama anche il ciclismo e altre cinque o sei cosine. Ha scritto per questa stessa casa editrice il Dizionario Slang bolognese.  Ha un figlio (ma la mamma non è quella del racconto…).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...